News

2020-04-10 14:34

COVID e il nostro studio

in queste giornate così tristi siamo ancora a casa dal lavoro, mantenendo questa scelta consapevole e responsabile per continuare ad aiutare il limitare dei contagi.

Leggi tutto...

Sterilizzazione

Negli ultimi anni il diffondersi dell’epatite, l’insorgenza di nuove forme virali, il rischio sempre maggiore di contagio da HIV e la ricomparsa di malattie infettive come, per esempio, la tubercolosi polmonare, hanno reso sempre più urgente la necessità di individuare le vie di trasmissione e di trovare il modo di impedirne la diffusione e quindi il contagio. Il cavo orale è sede di molte specie di microrganismi. Uno dei timori che maggiormente preoccupa il paziente è la paura di contrarre l’epatite.
Lo strumento più efficace per prevenire le infezioni è la conoscenza di quali siano i comportamenti, le attrezzature, gli articoli sanitari che possono rappresentare un rischio e quali sono le misure da adottare per evitare che ciò accada.
Nel nostro studio usiamo la massima cura in ogni situazione e ci atteniamo ad adeguate misure di pulizia, disinfezione e sterilizzazione di qualsiasi strumento che è a contatto con ogni singolo paziente. Dopo la decontaminazione e la disinfezione ogni strumento utilizzato viene messo in autoclave. L’autoclave della quale ci serviamo in questo studio è di CLASSE B, in grado di distruggere tutte le forme di vita, incluse spore e virus. Durante il procedimento di sterilizzazione i microrganismi vengono uccisi. Ogni ciclo viene documentato da una stampante che rilascia scontrino che attesta l’avvenuto processo.
Per noi il rispetto del paziente e della sua salute non solo dentale ma generale, sono alla base del nostro lavoro. La sterilità è un concetto assoluto: non è possibile quindi utilizzare definizioni come “quasi sterile”.